Copyright

Tutti i diritti di testi e immagini contenuti nel presente sito sono riservati secondo le normative sul diritto d'autore. In accordo con queste è possibile utilizzare il contenuto di questo sito solo ad uso personale e non commerciale, avendo cura che il testo e/o le fotografie non siano modificati in alcun modo. Non è consentito alcun uso a scopi commerciali.

mercoledì 5 dicembre 2012

Selene si racconta (Notti senza luna)

"Non pensavo si potesse cadere in un baratro interiore così profondo, non lo credevo possibile.
Io sola, prima nel dilemma e poi nelle conseguenze di una scelta sbagliata (ma che credevo giusta).

Mi guardavo indietro, ripercorrevo con la mente le tante battaglie notturne vinte contro i ripugnanti membri della razza del Male, vedevo la Combattente che ero, la forza che avevo.
E mi osservavo ora.
Un disastro. Una piccola larva impaurita.
L'ombra di me stessa.

Poi, dopo tanto tempo, è tornato Devin, l'angelo (o, almeno, io lo definisco così).
Ho pensato che, finalmente, tutto si sarebbe risolto.
Lui avrebbe messo tutto al suo posto, mi avrebbe aiutato a tornare com'ero, forte e viva, in un batter d'occhio.

Mi sbagliavo.
Le sue parole? Qualcosa come ' é la tua sfida, non la mia '.
Ecco, ancora una volta, io sola a confrontarmi con il mio passato, le mie paure inconsce, i miei fantasmi.

Sotto la sua guida, presente ma distante e non interpellabile in caso di bisogno, ho iniziato un viaggio, un cammino, reale ma interiore, una cosa del genere che non è proprio facile spiegare..."




to be continued...

lunedì 19 novembre 2012

Selene si racconta: Notti senza luna - Il Male e l'angelo









Nel primo volume la mia storia si interrompeva su una domanda, un dilemma, un "decidi ora altrimenti morirai".
Vita o morte.
Non una cosa da poco.
Nel secondo volume la vicenda riprende da quell'esatto punto. Ma io devo decidere. In fretta.
O la mia vita o la sua. Quella di Larck, amante delle tenebre.

Io, eroina spesso incompresa e bistrattata, mi trovo tra le due metà che animano il mondo:
Il Bene e il Male,
l'angelo e il demone.

Io, umana e non immortale, rimango in bilico, spiazzata.
E scelgo.
Una scelta dolorosa, difficile ma che, sul momento, mi sembra così giusta da riempirmi di entusiasmo.

Ma non è così facile.
E il prezzo da pagare si presenta presto.
Vengono a trovarmi emozioni e sentimenti che mi rendono l'ombra di me stessa.
Paura, Terrore, Panico, Angoscia, Rimorso, Colpa...
Ansia.

Vivo un terribile conflitto interiore.
La fragilità umana ritorna, non mi riconosco più.
Non c'è in me forza né coraggio.
Dov'è finita la Combattente che ero?
Dove?


To be continued...




sabato 3 novembre 2012

La forza dell'eroe

Selene è l'eroe, la protagonista indiscussa della mia trilogia.
E in questo post vorrei riflettere su cosa significhi essere l'eroe.

Selene, all'inizio, è una bambina oltraggiata, sola, emarginata, non riesce a capirne il perché e già in questo lei è eroe: infatti, porta un peso non indifferente, deve riuscire a sopravvivere, ad andare avanti comunque anche se la sua vita è irta di ostacoli e dolori.

Una sera, a dodici anni, vede qualcosa (leggete il primo volume) che le conferma il suo essere "speciale", il suo potere. Un potere che lei non ha scelto ma che ha da sempre e che le cambierà la vita da tutti i punti di vista.
E lei è eroe nell'accettare "un'investitura" non richiesta e tutto ciò che ne consegue, compresa l'emarginazione e l'odio da parte degli altri (innocenti e demoni).

A lei è affidata una speciale missione, la lotta a fianco del Bene. Lei non sceglie, non può scegliere, così è e così dev'essere. Selene, eroe, persegue la sua missione e si adopera per distruggere il Male.

Ma, allo stesso modo, lei è eroe quando sceglie di disobbedire al compito che le è stato assegnato e, con coraggio, si lascia andare alla relazione proibita con il Capo dei suoi nemici. Selene eroe nel dilemma, nel conflitto, nel tormento interiore e nei sensi di colpa che vive da sola e nel silenzio.

Nel secondo volume, Selene è eroe nelle scelte che compie, nell'estrema decisione di salvare il Bene a discapito del Male (ma davvero il Male può essere sconfitto del tutto? sorprese, forse, nel terzo e conclusivo volume), nel viaggio a ritroso nel difficile passato a contatto con i traumi e i "fantasmi", nella scelta di seguire, quasi alla cieca, Devin, Paladino del Bene, attraverso una dimensione non meglio definita per raggiungere l'agognata meta della misteriosa Confraternita della Luce...

Apprezzo la mia protagonista e sono fiera di averle dato vita.

P.S Nei prossimi post lascerò anche a lei la parola soprattutto nei confronti delle vicende del secondo volume.

L'autrice



mercoledì 24 ottobre 2012

Selene e la Solitudine

Molti tra coloro che mi hanno finora intervistato e parecchi lettori hanno riscontrato che uno dei temi principali dei due volumi di "Notti senza luna" è la solitudine.
Confermo e mi fa piacere che ciò sia emerso poiché  mentre scrivevo, desideravo appunto riflettere su questo particolare stato dell'esistenza senza dubbio molto sfaccettato.

Selene è "l'eroe solitario", tutti i Combattenti sono destinati ad agire in solitudine e a non condividere la loro responsabilità con nessuno, il mentore di Selene è un anziano prozio eremita, l'angelo del Bene appare "distante" e innavicinabile nella sua (quasi) perfezione.

Personaggi soli, ognuno con una solitudine diversa, chi cercata e chi subita.

La solitudine può essere piacevole se desiderata, magari dopo giornate frenetiche e a tu per tu con troppe persone, la solitudine è meditazione, vette incontaminate, boschi secolari, prati assolati, spiagge deserte al tramonto...

Di contro, è un buco nero, un silenzio dell'anima, il momento buio a tu per tu con se stessi e con i pensieri che, lasciati a briglia sciolta, conducono in un vortice di domande da cui risulta difficile uscire.

La Solitudine, una parola, mille aspetti; qualcosa che io cerco di indagare attraverso i miei scritti e i miei personaggi che portano il peso di quest'enigmatica condizione.

Vi invito inoltre a visionare il corto che ho dedicato al tema della solitudine  il primo, speriamo, di una lunga serie; un corto non tecnico, lo capisco, girato senza attrezzatura ne staff ma ciò che importa è il tema, la riflessione sulla Solitudine esistenziale.

Corto: Prigione di silenzio

L'autrice

martedì 16 ottobre 2012

20 ottobre ore 16 Cafè des Artistes, Pietra Ligure (SV)




I primi due volumi della trilogia si affiancano al mio cortometraggio ispirato alla leggenda o realtà delle Masche piemontesi  di cui i demoni dei romanzi sono, per me, la versione "modernizzata" e resa "giovane".

Io, i primi due volumi e il cortometraggio aspettiamo con piacere chiunque vorrà partecipare,

L'autrice

sabato 15 settembre 2012

Videointervista a Flavia Cantini


http://youtu.be/MVi1L41UDqI


Cliccate sul link e godetevi la bella video-intervista realizzata per me da Tanya D'Antoni de Il Narratore.

Perchè ho scelto "What a feeling" come musica? Ma, ovvio, uno dei miei motti è:

"Take your passion, make it happen"



Al prossimo post,

L'autrice

giovedì 30 agosto 2012

Stella Magazine.: Intervista a Flavia Cantini.

Stella Magazine.: Intervista a Flavia Cantini.: Flavia Cantini, autrice della saga che vede protagonista "Selene", presenta alla Gazzetta Vocale di Stella Magazine i primi due volumi. ...


Cliccate su link e ascoltate la mia intervista ;)

mercoledì 25 luglio 2012

Link acquisto Notti senza luna (vol.II) - Il Male e l'angelo

Ecco, finalmente il secondo volume della trilogia è realtà e disponibile per l'acquisto.


Il link per acquistarlo direttamente dal sito della Casa Editrice è il seguente:


http://www.arduinosacco.it/product.php?id_product=865


Buona lettura e stay tuned perchè ora parleremo moltissimo del secondo volume che riprende la narrazione da dove il primo volume si interrompeva bruscamente ;)


L'autrice

giovedì 19 luglio 2012

Selene, la protagonista

Selene crede di essere forte e invece è fragile
Selene crede di essere fragile e invece è forte
Selene che entra in contatto con il Bene e il Male,
il mondo parallelo a quello degli umani.

Selene che è diversa ma anche umana,
che combatte il Male ma disubbidisce al Bene,
che si fida del Bene ma non abbassa comunque la guardia.

Amante di un demone e amica di un angelo,
solitaria e determinata
ma così desiderosa di un caloroso abbraccio.

Il Male la scruta e il Bene la chiama
e
lei nel secondo volume sceglierà
la strada.

La strada del Bene o la strada del Male?

Lettori, che dirvi, soltanto il volume lo sa
e
se vorrete, 
scorrendo le sue pagine
ve lo rivelerà.




L'autrice,
Flavia Cantini

martedì 3 luglio 2012

Il demone Larck

Ecco, per gli appassionati della mia trilogia, il personaggio che, a detta di molti, più ha affascinato il lettore. Gentilmente e con maestria disegnato da EvelynStorm Scrittrice (che trovate su Facebook) che ringrazio :)



sabato 16 giugno 2012

Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Allora! Il contratto di pubblicazione è spedito per cui direi che possiamo iniziare (finalmente, vero?) a parlare del secondo volume di questa trilogia, dal titolo "Notti senza luna (vol.II)-Il Male e l'angelo".

Cosa può suggerirci il titolo? Chi rappresenta il Male (e perchè lo scrivo in maiuscolo) e chi rappresenta l'angelo? Questo non lo svelo, è tutto nel libro eheh, però vi lancio uno spunto di riflessione da cui partire.

La copertina (se sarà approvata quella ideata da me) sarà totalmente diversa dal primo volume e riassumerà, a suo modo, il significato del sottotitolo. 

Altra anticipazione di oggi: il secondo volume punta molto sul "fantasy-psicologico". Sì perché la protagonista Selene dovrà affrontare i traumi e i fantasmi del suo difficile passato e venire a patti con le sue fragilità e paure umane. Poi, si troverà di fronte alla scelta più cruciale di tutte: seguire il Bene o continuare a lasciarsi affascinare dal Male? E, se per caso seguisse il Bene, sarà poi davvero una strada facile e tutta in discesa?

Ok, per ora è tutto

Continuate a seguirmi

L'Autrice

Notti senza luna volume secondo

Ecco la notizia:


domani invio il contratto firmato per la pubblicazione del secondo volume della trilogia!


D'ora in poi, nel blog anche il secondo volume e le anticipazioni.


Continuate a seguirmi, ci saranno novità e restano ancora, fino al 24 giugno, copie del primo volume a 10 euro anziché 14,90


Che dire, mai come ora... Stay tuned!


L'autrice

venerdì 18 maggio 2012

Notti senza luna (vol.II)

E' finitoooooooooooooooooooo

Oggi 18 Maggio ore 16.34 ho terminato Notti senza luna volume secondo

Evvaiiiiiiiiiiiiiiiii

Ora toccherà poi alle dovute correzioni ma la storia c'è!

State pronti che ora parleremo anche del secondo volume ;)

L'autrice

giovedì 17 maggio 2012

Notti senza luna (Vol.II)

Un breve post per segnalare che il secondo volume della trilogia è in dirittura d'arrivo, manca il finale e le doverose correzioni per evitare giochi di parole e refusi.


Posso iniziare a dire che è uscito diverso da come l'avevo programmato, mi ha sorpreso, pensavo di portarlo in una direzione invece i personaggi e la storia stessa hanno condotto me in un'altra direzione, senza dubbio più soddisfacente.


Anche l'idea per la copertina è abbozzata...


Che dire,


Stay tuned!


L'autrice

venerdì 27 aprile 2012

Luoghi di Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Ecco il luogo in cui è ambientata la penultima scena del secondo volume "Notti senza luna - Il Male e l'angelo", quella che sto scrivendo in questi giorni.



Stay tuned!

L'autrice

giovedì 26 aprile 2012

Scrivere

Scrivere è creare, è un'arte, è un mestiere a tutti gli effetti, un mestiere che procura soddisfazione ma anche fatica.
Lo scrittore entra ed esce da realtà diverse, dalla realtà quotidiana, da storie sempre diverse e lo sforzo creativo è notevole, la mente lavora e genera, procrea e la stanchezza conseguente si fa sentire.


Scrivere è un mestiere, un mestiere nobile ma, purtroppo soprattutto a livello di esordienti, poco riconosciuto.


Scrivere è impegnare la mente a 360 gradi, è stare ore e ore in un mondo diverso, parallelo, è perdere il contatto con la realtà, è leggere e rileggere con elevata attenzione per correggere ogni singolo refuso, ogni singola virgola mancante o fuori posto, è lavorare con la mente e con il cuore.


Scrivere è opera creatrice, è dare vita a storie e personaggi che, altrimenti, non avrebbero mai visto la luce.


Scrivere soddisfa, regala gioia, è un mestiere insieme gratificante e stancante.


Oggi ho scritto, riletto, corretto, la giornata è stata proficua e ora sono stanca perché ho trascorso tutto il pomeriggio nei panni di più personaggi con personalità differenti in una realtà diversa.


Oggi ho fatto il mio Lavoro, Scrivere è Mestiere.

giovedì 12 aprile 2012

Canzoni ascoltate per Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Ecco una curiosità: le canzoni che ho ascoltato e sto ascoltando durante la stesura (che procede verso la conclusione) del secondo volume "Notti senza luna - Il Male e l'angelo".
Canzoni che, a mio avviso, rendono l'atmosfera e mi aiutano a immedesimarmi in ciò che sto narrando.

Nightwish: Rest Calm

Nightwish: Turn Loose The Mermaids

Nightwish: The Crow, The Owl And The Dove

Nightwish: Taikatalvi

Elysion: Killing My Dreams

Blind Guardian: Curse My Name

Celtic Pride: Ta Muid




martedì 10 aprile 2012

Off topic: blog impatto zero


Da oggi posso finalmente urlare al mondo che il mio blog è a impatto zero!
Vi starete domandando come questo sia possibile. La risposta è molto semplice, basta aderire
alla lodevole iniziativa ambientalista promossa da DoveConviene.it, sito che aggrega tutti i volantini promozionali e li rende consultabili online. Partecipando ho permesso ad un nuovo albero di vedere la luce in una zona boschiva a rischio di desertificazione.
 L'iniziativa è molto semplice: per ogni blog che aderisce al progetto http://www.doveconviene.it DoveConviene pianta un albero la cui produzione di ossigeno andrà a compensare le emissioni di anidride carbonica prodotte dal mio sito.
Forse non tutti sanno che in media un sito internet si fa carico ogni anno dell'emissione di 3,6 kg di CO2, a fronte di ciò invece un albero è in grado di assorbirne fino a 5 kg all'anno. Il bilancio finale è a favore dell'ossigeno, il mio blog ne guadagna, l'ambiente ne guadagna e con lui tutti noi.
DoveConviene tramite l'attività di distribuzione di volantini in formato elettronico si sta facendo portavoce di una nuova tendenza mirata alla diminuzione dell'utilizzo e spreco di carta per scopi pubblicitari. Tutti i più popolari e diffusi volantini, come, ad esempio quelli di ikea, mercatone uno, mondo convenienza, sono ora disponibili anche online, consultabili al pc ma anche tramite apposite applicazioni per iPhone, iPad e Android.

I volantini inoltre sono facilmente consultabili, eccone degli esempi:


 In 12 mesi di attività sono stati già piantati più di 1.000 alberi, ma l'iniziativa non si ferma qui e per i prossimi mesi la sfida lanciata è ancora più ardua: piantare altri 1000 alberi entro la fine di agosto. Se l'intento riuscirà altri alberi verranno aggiunti al computo totale come premio alla zelanza dei blogger italiani. Perciò partecipiamo tutti numerosi!
Per chi vuole approfondire nel dettaglio sull'iniziativa vi invito a visitarehttp://www.iplantatree.org/project/7

mercoledì 4 aprile 2012

Foto tratte dall'ambientazione di Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Ecco le foto che descrivono una delle ambientazioni del secondo volume della Trilogia e, in particolare, ritraggono il luogo che sto descrivendo nelle pagine che sto scrivendo in questi giorni (a partire da ieri 3 Aprile).

Chissà cosa sta accadendo alla nostra protagonista in questo luogo...

Stay tuned!

L'autrice






martedì 13 marzo 2012

Anticipazione: altre immagini di Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Ecco a voi altre immagini che ambientano il secondo volume, per ora non svelo ancora cosa si svolge in quei luoghi ( li ripubblicherò poi con didascalia quando il volume sarà pubblicato) ma intanto iniziate a prendere familiarità con il seguito della storia e a immaginare cosa accadrà nei posti qui fotografati.








Ma una didascalia la metto, leggete 1 pò :)


Uno dei luoghi dove immagino e scrivo il romanzo sulla mia fedele agenda!

lunedì 12 marzo 2012

Anticipazione I luoghi di Notti senza luna - Il Male e l'angelo

Ecco a voi, come anticipazione, una delle foto dei "luoghi" del secondo volume: Notti senza luna - Il Male e l'angelo.
Presto posterò anche le altre foto che ritraggono alcuni luoghi in cui, per me autrice, si svolge la storia.

Stay tuned! 


 Luogo del torrente in cui si svolge una delle scene cruciali della storia.

mercoledì 7 marzo 2012

Fantasy-psicologico?

Mentre scrivo il secondo volume della trilogia, "Notti senza luna- Il Male e l'angelo" mi rendo sempre più conto che, questi libri, appartengono ad un genere letterario che, forse, ancora non esiste: il fantasy-psicologico.

Già, perché il lettore non troverà "colpi di scena o effetti speciali" fantasy, battaglie epocali, draghi o molti degli esseri leggendari che popolano questo tipo di letteratura: piuttosto, entrerà nel mondo interiore della protagonista, potrà provare empatia per la sua Missione speciale, ascoltare i suoi dubbi e i suoi pensieri, il suo essere "diversa" e, soprattutto nel secondo volume, compirà con lei un difficile viaggio interiore alla ricerca della luce e del Bene attraverso la lotta contro traumi e angosce del passato.

Molta psicologia, molto spazio ai meandri, spesso insondabili, della mente, insomma... E, tutto questo, entro una cornice fantasy popolata da demoni, da esseri eterei che lottano x il trionfo del Bene, da Dimensioni Parallele e dal distacco dalla "banale" realtà degli umani.

Il secondo volume mi sta portando verso lidi che non avrei pensato di raccontare, non l'avevo immaginato e impostato così in scaletta ma poi, scrivendo, ho sentito che la storia avrebbe preso una piega diversa, molto più psicologica e anche "terapeutica" (se vogliamo) per me, scrittrice, che ho la possibilità di affrontare, attraverso la mia protagonista, alcuni aspetti del passato e dell'inconscio non completamente risolti.

Un percorso difficile, quindi, sia per la protagonista che per me come autrice, un secondo volume da scrivere piano piano riflettendo molto e tirando fuori parti di sé con cui non è facile avere un contatto.

Fantasy-psicologico, un nuovo genere?

L'autrice

Le Finestre Dei Pensieri: VI PRESENTO LA SCRITTRICE FLAVIA CANTINI

Le Finestre Dei Pensieri: VI PRESENTO LA SCRITTRICE FLAVIA CANTINI: Oggi vi presento la scrittrice Flavia Cantini e il suo libro " Notti senza luna" edito da Arduino Sacco Editori. Titolo: Notte senz...

mercoledì 15 febbraio 2012

Intervista alla web radio

Eccomi qua a proporvi un'altra intervista che mi è stata fatta, questa volte però sentirete dal vivo la mia voce perchè è stata un'intervista ad una web radio.
Come potete notare, la promozione del primo volume continua incessante, non se ne fa mai abbastanza, tutto sta nel "spezzare il muro" e riuscire a farsi conoscere almeno un pochino.

Qui vi posto il link dovete potrete ascoltare l'intervista e la mia voce eheh: http://it.1000mikes.com/app/archiveEntry.xhtml?archiveEntryId=262899

Inoltre, vi segnalo che sto lavorando all'apertura del mio sito internet personale che si chiamerà: www.flaviacantini.it

Continuate a seguirmi e verrete sempre aggiornati sulle ultime novità ;)

L'autrice

venerdì 3 febbraio 2012

Svelato il titolo del secondo volume di Notti senza luna

Eccomi in un nuovo post a regalarvi un'altra notizia in anteprima, un'altra "chicca": il titolo del secondo volume della trilogia di cui, ora, sono arrivata a metà.
Sto correggendo la prima metà e andando avanti a preparare nuovi eventi per i miei personaggi.
E ho trovato il titolo, così, senza pensarci troppo, un titolo che ha, come il primo, un suo perchè.
Si intitolerà "Notti senza luna (vol.II)- Il male e l'angelo".

Stay tuned,
l'Autrice

domenica 22 gennaio 2012

Spoiler (eheh)

Eccomi qua, in questa Domenica grigia e davvero invernale, a regalare ai lettori (attuali e futuri, reali e potenziali) della saga di "Notti senza luna" una super chicca, uno spoiler, cioè un'anticipazione di qualcosa che riguarda il secondo volume (che, ve lo dico subito, si farà attendere eheh).


La frase che metterò nella pagina dopo il titolo, quelle frasi che si mettono come dedica, come intro, insomma una frase prima che inizi la lettura del libro (anche nel primo volume c'è una frase simile).

Eccola: "“Un grande cambiamento è nell’aria…
Siamo ormai vicini al Cambiamento da sempre atteso, ma mai compreso, dall’umanità

Dice tanto e dice nulla, ma se ci riflettete sopra, può darvi degli indizi sulla storia narrata nel secondo volume ;)

L'Autrice

sabato 14 gennaio 2012

Intervista all'autrice

Intervista a Flavia Cantini, leggete ;)

Ecco mia mia intervista per un blog di scrittori esordienti, "I romanzi di Deb".

NTERVISTA:

Buongiorno a te e grazie per averci concesso la tua preziosa presenza, ci vuoi parlare di chi è davvero Flavia Cantini?:
Una sognatrice innanzitutto, una ragazza sensibile e romantica che amerebbe sempre sognare ad occhi aperti e vivere in un modo tutto suo fatto di poesia e di storie fantastiche da raccontare. Sono del segno dei Pesci (complicato ahimé), ho 24 anni (vado per i 25), mi sento creativa e “artista”, mi sono laureata al Dams Cinema, mi sono diplomata poi in Regia. Per me, il mondo dell’audiovisivo va di pari passo con quello della scrittura e il mio desiderio è realizzarmi in entrambi i campi. Il cinema e la scrittura sono le mie passioni più grandi da sempre, adoro inventare storie e personaggi e poterli (magari) far vivere sia su libro che su schermo. Sono una persona molto profonda, riflessiva, anche un pò malinconica a volte, ambientalista e animalista convinta.
Il tuo romanzo, un pezzo di sogno, lo specchio della tua anima e la tua eredità nel tempo: parlaci di lui, parlaci della tua opera:
“Notti senza luna”, edito da Arduino Sacco nel Giugno 2011, è il primo volume di una trilogia fantasy ambientata ai giorni nostri. Avevo in mente di raccontare la storia di una ragazza sola, emarginata, osteggiata dalla società e dal paese in cui vive, volevo affrontare il tema della Solitudine e del riscatto. Poi, mi affascinava anche l’argomento delle Masche piemontesi (persone con poteri soprannaturali in grado di soggiogare l’altra gente che non si accorgeva di nulla): mettendo insieme questi due temi e sistemandoli in una cornice fantasy (uno dei miei generi preferiti) è nato il primo volume, scritto nell’estate del 2010, quasi come un flusso di coscienza. La protagonista narra in prima persona e, all’inizio, in flashback, la sua storia, l’infanzia solitaria, l’odio da parte di quasi tutte le persone del paese (che, in realtà, persone non sono), l’incomprensione e il dolore. Poi, al compimento del dodicesimo anno, assiste a qualcosa di soprannaturale che la porterà a farsi domande e a chiedere consiglio ad un anziano prozio veggente, anche lui deriso e allontanato per il suo bizzarro stile di vita. Il prozio le spiegherà l’esistenza di una razza del male che è al lavoro per sottomettere l’intero pianeta, i demoni invasori (la versione moderna, per me, delle Masche cui accennavo più sopra). Selene scoprirà così che lei ha una nobile ma difficilissima Missione: distruggere i demoni che infestano il paese natio e che si nascondono sotto innocenti spoglie umane. Ma un’imprevisto è in agguato: il Capo dei demoni da un lato la affascina e tra loro nasce una relazione proibita che porta Selene a destreggiarsi tra la Missione e il senso di colpa fino all’arrivo di un alleato inaspettato.
Cos’hai provato scrivendo questo romanzo? Cos’ha suscitato in te e quali di queste emozioni speri di far provare al lettore?
Ho provato grande empatia nei confronti della protagonista perchè anch’io non ho avuto un’infanzia troppo facile e sono stata vittima di incomprensioni e assurde prese in giro, ho sentito la forza del riscatto, il modo per dimostrare che anche i solitari hanno grandi potenzialità. Mi sono sentita bene, sollevata, avevo finalmente dato voce a coloro che sono derisi ingiustamente e senza motivo. E’ stato terapeutico, ho ripercorso sensazioni del passato molto difficili ma le ho rielaborate sotto forma romanzata e le ho lasciate finalmente indietro. Vorrei che il lettore potesse sentre il riscatto degli emarginati e appassionarsi al conflitto amore/odio, bene/male e assaporare la speranza della vittoria del bene sul male in un’epoca di incertezza come la nostra.
Ricordi la “tua prima volta”? La prima volta che hai pensato di far nascere un’idea e l’hai poi scritta, la prima volta che hai capito di voler sviluppare quest’arte? Parlaci delle emozioni di allora, parlaci di cosa è rimasto (o amplificato) oggi, di quelle sensazioni vissute:
Ricordo innanzitutto che le prime storielle le scrivevo all’età di sei anni e già allora provavo una grande soddisfazione durante l’atto creativo, sapevo che, senza il mio intervento, quei personaggi e quelle storie non avrebbero mai visto la luce, mi sentivo loro tramite verso il mondo. Così è stato poi per svariati racconti brevi ma ho sentito piena soddisfazione per questa consapevolezza quando ho scritto il mio primo romanzo completo (fantasy e ancora inedito), è stata una soddisfazione grande dare vita a quella storia così, a mio parere, toccante. Ora mi è rimasto il “fuoco” dell’atto creativo, l’urgenza di dare, appunto, vita a personaggi e storie che, soltanto grazie a me, potranno esistere, avere una possibilità nel mondo.
Cosa ne pensi dell’editoria italiana?
Non ne penso bene, è un mercato, è mercificazione, è una rete di aziende che vendono storie come altre aziende vendono automobili o elettrodomestici, soltanto per il profitto, per guadagnare e basta, non credono nell’autore, nella potenzialità della storia ma innalzano, pubblicano e pubblicizzano soltanto i nomi che “fanno vendere” come i soliti calciatori, veline, personaggi televisivi con ricette o autobiografie. Non c’è, tranne rari casi, passione per l’arte della scrittura, per lo sforzo creativo ma soltanto voglia di fare soldi e anche facilmente.
Sei attualmente impegnato in progetti per il futuro in corso?
Sì, sto scrivendo il secondo volume della mia saga fantasy, il seguito di “Notti senza luna”, appunto. Poi, sarò il momento del terzo e conclusivo volume. Ho poi in mente la trama per un nuovo romanzo, questa volta volume unico e drammatico ma, per ora, do la priorità alla trilogia che deve essere terminata.
Cosa auguri a te e alla tua opera, quali riscontri ha ottenuto sino a oggi?
Auguro a me e alla mia trilogia di poter avere visibilità, di avere la possibilità di “uscire nel mondo” e farsi conoscere da più persone possibili, desidero insomma poter avere una chance. Per ora, nell’ambito locale, Notti senza luna e io siamo abbastanza conosciuti e apprezzati.
Che cos’è per te scrivere? Cosa significa tenere la penna in mano e tramutare emozioni e pensieri in un opera?
Scrivere per me è creare, è dare la possibilità di vivere, di affacciarsi al mondo a personaggi e storie che, senza il mio tramite, non potrebbero mai esistere. E’ “diventare genitore”, è generare qualcosa, è procreare. Provo una vibrante emozione quando la penna scorre sul foglio e crea la vita delle mie opere, le emozioni sono intense, è stancante ma meraviglioso, è un’urgenza, è un fuoco che brucia fintanto che la storia non è stata generata ed è libera di spiccare il volo.
Dove possiamo trovare la tua opera o seguirti?
La mia opera si può trovare sul sito della casa editrice al linkhttp://www.arduinosacco.it/product.php?id_product=596, su IBS, su LIBRERIAUNIVERSITARIA, su DEASTORE.
Il modo più facile per reperirlo è online ma potete anche provare a ordinarlo nelle librerie.
Seguitemi sul mio blog flaviascrittrice.blogspot.com
E per ultimo, un consiglio a chi come te insegue questo sogno e una parola ai tuoi lettori:
1) Cosa raccomanderesti a un esordiente?
 Di crederci, di provarci dieci, cento, mille volte, di non lasciarsi abbindolare da case editrici che chiedono soldi per la pubblicazione, di farsi pubblicità in tutti i modi che gli vengono in mente, di essere molto presente online, di puntare sul passaparola.
2) Cosa vorresti dire ai tuoi lettori? Innanzitutto ringrazio uno per uno i miei lettori e vorrei dire loro di aspettare con trepidazione il secondo volume di “Notti senza luna” che scioglierà molti dei nodi lasciati irrisolti dal primo, di appassionarsi ai miei personaggi e di avere la pazienza di aspettare poi l’uscita anche del terzo e conclusivo volume che uscirà molto più in là, di capire insomma che io, come scrittrice, devo anche aspettare che arrivi la famigerata ispirazione :)
Grazie mille per la partecipazione.
Amici del blog, non ci resta che supportare questi giovani talenti!
Deborah

venerdì 6 gennaio 2012

Foto presentazione Notti senza luna

E dopo le vacanze, torno al lavoro sul seguito di Notti senza luna.
Intanto, nell'attesa di ulteriori sviluppi e di nuove curiosità riguardo la saga, vi posto alcune foto della prima presentazione pubblica tenutasi il 16 Dicembre 2011 alla Biblioteca di Cairo Montenotte (SV).

A presto,

L'autrice